Get Adobe Flash player

Login

Archivio

 IL DECRETO MILLEPROROGHE È LEGGE

E’ stato approvato al Senato, in data 20 settembre 2018, l’ultimo Decreto Milleproroghe, maxi emendamento utilizzato, com’è noto, per posticipare l’entrata in vigore di alcune norme.

Nel caso specifico il riferimento è a:

• VACCINI OBBLIGATORI

Per l’a.s. 2018/2019 resterà valida l’autocertificazione per la frequenza scolastica per scuole dell’infanzia e asili nido fino al 10 marzo 2019.
Pur restando in vigore le regole attuali, che prevedono 10 vaccini obbligatori, per i genitori, tuttavia, sarà sufficiente presentare un’autocertificazione, la cui validità viene, quindi, prorogata all’a.s. 2018/2019. La documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie dovrà essere pertanto, presentata entro il 10 marzo 2019.

• TEST INVALSI E MATURITA'

È stato rinviato al 1° settembre 2019 l’obbligo sui test Invalsi che, per il quinto anno della scuola secondaria superiore, da quest’anno si sarebbe configurato come requisito indispensabile per essere ammessi all’esame di Stato. La prova Invalsi è, comunque, prevista per il quinto anno delle scuole del secondo ciclo, ma non rappresenta più requisito di ammissione all’esame di Stato fino all’a.s. 2019-2020. Sono previste, altresì, alcune novità anche sul fronte dell’alternanza scuola-lavoro: in tale settore è, così, confermato lo svolgimento delle attività, che, però, non sarà requisito per l’accesso alla maturità.

• BONUS CULTURA

Il bonus cultura, prefigurato per gli studenti che hanno compiuto il 18° anno di età nel 2017, viene esteso anche ai diciottenni del 2018 e 2019.
Tale bonus di 500 euro può essere utilizzato per acquistare libri e musica, nonché biglietti per musei, concerti e corsi formativi.

• PRECARI DELLA SCUOLA

Confermata la soppressione della norma che prevede l’inserimento “nella fascia aggiuntiva” delle graduatorie a esaurimento (GAE) per gli insegnanti abilitati entro l’a.s. 2017/2018 e per coloro che sono in possesso del diploma magistrale antecedentemente all’a.s. 2001/2002 o diploma tecnico.
La disposizione non consente, pertanto, l’inserimento nella fascia aggiuntiva delle GAE dei docenti che hanno conseguito l’abilitazione entro l’anno accademico 2017/2018 e dei docenti in possesso di diploma magistrale o d’insegnamento tecnico-professionale conseguito entro l’a.s. 2001/2002 .

• SICUREZZA

Slittano al 31 dicembre 2019 i rendiconti dei lavori predisposti per la messa in sicurezza delle scuole dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE).